Marco Bardazzi

Marco Bardazzi

Marco Bardazzi

Direttore Comunicazione Esterna di Eni

-

Nato a Prato nel 1967, sposato, padre di tre figlie, dal 19 febbraio 2015 è
Direttore Comunicazione Esterna di Eni. È professore a contratto al Master di
Giornalismo di ALMED-Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Presso la Oxford University è Visiting Fellow.
Nel 2017 è confermato Consigliere di Agi SpA e nominato consigliere di Eni
Gas e Luce.

Giornalista professionista, prima di entrare in Eni ha lavorato nel mondo dei
media per 28 anni. È specializzato in politica estera e informazione digitale,
con particolare riguardo agli scenari della comunicazione europea e degli
Stati Uniti (dove ha vissuto e lavorato per nove anni). Tra il 2009 e il 2015 è
stato Caporedattore centrale e Digital Editor a “La Stampa”. Ha fatto parte
del team di direzione che ha lavorato alla trasformazione di una testata
tradizionale in un’organizzazione digitale integrata, creando tra l’altro
un’innovativa redazione multipiattaforma a “cerchi concentrici”. È stato uno
dei fondatori del network di giornali partner dell’iniziativa “Europa”: La
Stampa, Le Monde, El País, The Guardian, Gazeta Wyborcza and
Suddeutsche Zeitung.
Prima di lavorare a “La Stampa”, è stato corrispondente dagli Stati Uniti per
l’Agenzia ANSA tra il 2000 e il 2009, raccontando per i media italiani ogni
aspetto della vita del Paese. Tra l’altro, ha seguito la controversa corsa per
la Casa Bianca Bush-Gore del 2000, il primo processo internazionale ad Al
Qaeda a Manhattan, l’attacco all’America dell’11 settembre 2001, le guerre
in Afghanistan e in Iraq, le campagne presidenziali 2004 e 2008. Ha
realizzato un ampio reportage multimediale sulla base militare americana e
la prigione di Guantanamo Bay (Cuba). Ha vinto il Premio Saint-Vincent di
Giornalismo per una serie di servizi sulla pena di morte negli Stati Uniti. Ha
raccontato la crisi di Wall Street del 2008 e seguito gli eventi del mondo
dell’industria digitale, dell’energia e dell’auto.
Ha conseguito un Associate of Arts degree in Storia all’American Public
University. Il suo libro più recente è “L’ultima notizia” (con Massimo Gaggi,
Rizzoli 2010) sulla trasformazione digitale del mondo dei media.