Paolo Damilano

Paolo Damilano

Paolo Damilano

Cantina di Barolo e azienda Pontevecchio; Presidente di Film Commission Torino Piemonte e del Museo Nazionale del Cinema

-

Paolo Damilano, 50 anni, imprenditore, è nato e cresciuto in Piemonte.

Dal 1997 è alla guida della storica Cantina di Barolo, insieme al fratello Mario e al cugino Guido.

L’attività vinicola della famiglia Damilano risale al 1890 quando, nel comune di Barolo – il paese delle Langhe che ha dato il nome all’omonimo vino – Giuseppe Borgogno, bisnonno degli attuali proprietari, iniziò a coltivare e vinificare le uve di proprietà.

L’attività passò poi a suo genero Giacomo Damilano, che sviluppò con passione insieme ai sei figli il lavoro e l’amore per le sue vigne, fino a renderle un “gioiello” da trasmettere con orgoglio ai suoi nipoti.

Le attività di Paolo Damilano interessano anche il mercato delle acque minerali, con l’azienda Pontevecchio: 6 differenti sorgenti imbottigliate con sei differenti marchi (tra cui Valmora e Sparea) con cui i Damilano sono presenti sul mercato da 45 anni.

La passione per la promozione del territorio piemontese si è confermata nelle scelte di diversificare le attività con l’ingresso nel mondo della ristorazione facendo rivivere alcuni dei marchi che hanno contribuito a creare l’identità di Torino: dal Pastificio Defilippis, uno dei più antichi pastifici d’Italia, al Bar Zucca che per oltre 50 anni è stato il punto di ritrovo dei torinesi. E recentemente anche con l’apertura di un locale stellato ospitato in una parte della Cantina: il Massimo Camia Ristorante.

Una visione del lavoro che l’ha portato a investire risorse ed energie anche oltre oceano, ricoprendo da un paio di anni il ruolo di vicepresidente in Vias Imports, società americana di importazione specializzata in cantine italiane di alta qualità con sede a New York.

Da maggio 2013 Paolo Damilano è Presidente di Film Commission Torino Piemonte e da febbraio 2015 è Presidente del Museo Nazionale del Cinema.