Marco Damilano

Marco Damilano

Giornalista e saggista, direttore l'Espresso

Figlio di padre piemontese e madre irpina, allievo dello storico Pietro Scoppola, aderisce nel 1991 al partito politico La Rete e si laurea in Storia contemporanea presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università La Sapienza di Roma con una tesi su televisione italiana e politica negli anni cinquanta e sessanta del Novecento; ha successivamente conseguito un dottorato di ricerca in Storia dell’Italia contemporanea presso l’Università degli Studi Roma Tre.

Ha intrapreso la professione giornalistica nel 1995 come redattore di Segno 7, settimanale dell’Azione Cattolica; lascia il giornale nel 2000 assieme al direttore Piero Pisarra in polemica con i vertici dell’Azione Cattolica. Ha collaborato con Diario e Sette, magazine del Corriere della Sera. Dal 2001 è cronista politico e parlamentare de l’Espresso, di cui diventa prima vicedirettore nel 2015 e poi direttore il 25 ottobre 2017.

Era ospite fisso della trasmissione Gazebo, condotta da Diego Bianchi (in arte Zoro) su Rai 3, e lo è tuttora della trasmissione Propaganda Live, anch’essa di Diego Bianchi, in onda su LA7. È inoltre opinionista dei programmi politici di LA7.